Non chiese a Pietro di allungare la mano e di toccare i segni dei chiodi, né disse: “Non essere incredulo, ma credente”. vi parlo da ateo ma volevo sapere come mai nn abbiamo + nessun'altra notizia dopo quel fatto di pasqua. Questo tipo di amore è premuroso e obbediente. Questi individui hanno una natura sospettosa e un cuore sinistro, sono infidi e non credono nelle cose che Dio può portare a termine, nella Sua onnipotenza e nel Suo governo, e non credono nel Dio incarnato. Non esiste letteratura in merito, sul post resurrezione. Il Signore è arrivato ormai da tempo per esprimere la verità e purificare e salvare l’uomo. Quindi è tornato in vita. Furono questi tre interrogativi a spingere e a motivare Pietro a completare il suo cammino nella vita, e furono i quesiti posti dal Signore Gesù al momento del Suo commiato a indurlo a intraprendere il cammino verso la perfezione, a spingerlo, grazie all’amore per il Signore, a prendersi cura del Suo cuore, a obbedirGli, a offrirGli conforto e a consacrarGli tutta la propria vita e tutto il proprio essere. Una nota tecnica. Forse questo è uno dei misteri che comprenderemo solo quando giungeremo nella gloria. Inoltre, questa azione riportò il Suo rapporto con le persone allo stato in cui era quando Egli aveva operato nella carne, ed Egli fu il Cristo che Si poteva vedere e toccare. Attraverso il ciclo biologico, il prodotto del disfacimento viene assimilato da forme di vita semplici che, a loro volta, verranno assimilate da altri organismi viventi. tutti sappiamo che Gesù è morto e dopo tre giorni è resuscitato (secondo le Sacre Scritture). In confronto a “porgi la mano e mettila nel Mio costato; e non essere incredulo, ma credente” – le parole che il Signore Gesù disse a Tommaso dopo la resurrezione –, la triplice ripetizione della domanda a Pietro – “Simone di Giovanni, Mi ami?” – consente alle persone di percepire meglio la severità del Suo atteggiamento e il senso di urgenza che Egli provò in quel momento. Sebbene non ci fosse alcuna differenza tra l’aspetto esteriore del corpo spirituale di quel momento e il precedente aspetto esteriore del Signore Gesù, in quell’istante Egli era divenuto un Gesù che alle persone sembrava un estraneo, perché era diventato un corpo spirituale dopo essere resuscitato e, in confronto alla Sua carne precedente, questo corpo spirituale era più sconcertante e disorientante per gli uomini. Questa domanda fu una sorta di indagine e di interrogatorio, ma ancora di più fu una prescrizione e un’aspettativa riguardante le persone come Pietro. E se fosse tra noi? Le Sue prescrizioni e aspettative per loro non si possono dedurre da ciò che disse. Tommaso Gli rispose: “Signore mio e Dio mio!” Gesù gli disse: “Perché Mi hai visto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!”. RIFLETTO: Gesù ha voluto restare tra noi come amico, compagno, cibo, conforto, Via, Verità e Vita nella SS.ma Eucaristia. Quanto allo scettico Tommaso con la sua natura ingannevole, il Signore Gesù gli permise di allungare la mano e di toccare i segni dei chiodi, il che lo indusse a credere che il Signore Gesù fosse il Figlio dell’uomo risorto e a riconoscerNe l’identità come Cristo. Al secondo appartenevano gli uomini come Pietro, coloro che sarebbero stati resi perfetti. Ha fatto la stessa cosa dopo la resurrezione: non sopportando di andare così lentamente in barca, si è gettato in acqua per anticipare gli altri e soddisfare il suo amore a Cristo. Sono una persona che ama Dio? La Sua manifestazione consentì alle persone di sperimentare e di sentire ancora una volta l’interessamento e la sollecitudine di Dio, allo stesso tempo dimostrando vigorosamente che Egli è Colui che apre un’epoca, che la sviluppa e la conclude. A Betlemme esultò e pianse davanti alla culla di Gesù nella grotta; a Nazareth meditò la vita povera, umile e nascosta del Verbo incarnato; accompagnandosi con la fede, seguì il Redentore per le città, i villaggi e le campagne della Palestina, visitò i tribunali di Gerusalemme, rivisse l’agonia del Getsemani e il dramma del Calvario. E se fosse tra noi? Costoro avrebbero ottenuto la benedizione di Dio e ricevuto la Sua grazia. Gesù è sopravvissuto alla crocifissione? Perché Gesù Cristo, dopo la sua Risurrezione, rimase in terra quaranta giorni? Il ricercatore che ha avanzato la tesi del ritrovamento della casa dell’infanzia di ... facciamo finta.ma dopo la resurrezione (? Si potrebbe dire che, dopo esserSi fatto carne, dopo aver sperimentato personalmente la vita tra le persone e un’esistenza umana, e dopo aver visto la depravazione dell’umanità e la situazione della vita umana, il Dio incarnato abbia percepito più profondamente come l’umanità sia impotente, deplorevole e meschina. Aristarco. Quella che svolse con Pietro fu rafforzare la fede degli uomini come lui e fare prescrizioni chiare per questo tipo di persone, mostrare quali obiettivi avrebbero dovuto perseguire. Inoltre, questa azione riportò il Suo rapporto con le persone allo stato in cui era quando Egli aveva operato nella carne, ed Egli fu il Cristo che Si poteva vedere e toccare. Notate qualcosa in questi passi delle Scritture? Prima della crocifissione, Tommaso aveva sempre dubitato che il Signore Gesù fosse Cristo e non era riuscito a convincersene. Desideri essere rapito prima delle calamità? La vedresti come una forza motrice del tuo seguire Dio, del tuo tentativo di soddisfarLo e di cercarNe l’amore nella tua esistenza? Per questa ragione sono incapaci di considerare i fatti per quello che sono. La sua fede in Dio si basava soltanto su ciò che poteva vedere con i propri occhi e toccare con le proprie mani. Subito dopo la morte, Gesù inizia un viaggio in un altro mondo, in un’altra dimensione. Per rendere infallibile il loro insegnamento, dopo l’Ascensione mandò loro lo Spirito Santo, il quale li assiste continuamente nella loro persona e in quella dei successori. Dio è lo Spirito. Tuttavia, cosa altro potete vedere riguardo al fatto che Gesù è risorto? La Bibbia ci dice che, dopo la morte, affronteremo il giudizio (Ebrei 9:27), non una seconda possibilità. Gesù, apparendo molte volte agli apostoli dopo la Resurrezione, volle confermare la loro fede e da Pietro volle la triplice confessione di fede e di amore(Gv 21, 15-18). Sapeva che le persone non erano totalmente certe della Sua identità come Cristo, ma durante il Suo tempo nella carne non ebbe aspettative severe su di loro. factors by obtaining Page 2/8 Read Online Ges Dallultima Cena Alla Resurrezione La Cena del Signore per i cristiani evangelici La Cena del Signore è un soggetto di grande importanza; fra gli aspetti che hanno a che fare con la fede e con la vita cristiana è sicuramente, insieme al battesimo, quello che suscita il maggior interesse, anche per le degenerazioni e la varietà d’interpretazioni Probabilmente queste sono cose che non potete capire, ma Io posso descrivere l’interessamento e la premura di Dio incarnato per ciascuno dei Suoi seguaci con due parole: intensa preoccupazione. Così dice che Gesù, dopo la Resurrezione, fornì agli XI tutte le prove necessarie per ritenerlo realmente risorto, e così fondare la fede della Chiesa, di cui gli Apostoli sono l'embrio­ ne. La Sua essenza non era cambiata. Come abbiamo già affermato, gli occidentali sono ossessionati dal divenire temporale. Dopo la resurrezione. Poiché la loro fede nel Dio dei cieli si alimentava di illusioni, e il loro scetticismo verso Cristo era il loro reale atteggiamento verso Dio, anche se avevano toccato i segni dei chiodi sul corpo del Signore Gesù, la loro fede era ancora inutile e il loro destino si poteva soltanto definire una battaglia infruttuosa e vana. È evidente che, prima ancora della crocifissione, il Signore Gesù conosceva già le persone come Tommaso. Veronica Tribbia - Dal Catechismo di San Pio X. 52. Trasformeresti la diffusione della salvezza del Signore Gesù in un incarico assegnato da Dio? La luce celestiale della Resurrezione, che ha rianimato il corpo crocifisso di Gesù chiuso nella tomba, e che ha provocato il miracolo dell’immagine impressa nella Sindone, deve avere invaso l’anima della Madonna elevandola alla più sublime contemplazione di tutto il grandioso piano salvifico di Dio, proiettato verso l’escaton della resurrezione finale. Desideravi che il Salvatore venisse per la seconda volta a salvare completamente l’umanità? Spinge gli esseri umani a vivere per Dio, a morire per Lui, a dedicarGli ogni cosa, a spendersi e a dare tutto per Lui. È lo strumento che gli uomini hanno per ripagarLo, è una loro responsabilità, un loro obbligo e dovere, ed è una via che essi devono seguire per tutta la vita. Gesù gli disse: “Pastura le Mie pecore”. 638 « Noi vi annunziamo la Buona Novella che la promessa fatta ai padri si è compiuta, poiché Dio l'ha attuata per noi, loro figli, risuscitando Gesù » (At 13,32-33). Sono state fatte 4 ipotesi sulla sparizione del corpo. Dopo la morte, la vita così intesa cresce ancora fino alla pienezza. Le profezie bibliche sulla seconda venuta del Signore Gesù si sono adempiute, hai incontrato il Signore? Poiché Egli era un corpo spirituale, come potevano le persone toccarLo e vederLo? La Sua resurrezione dalla morte non solo rafforzò tutti coloro che Lo seguivano, ma mise anche completamente in atto la Sua opera dell’Età della Grazia tra gli uomini, e così il Vangelo della salvezza del Signore Gesù nell’Età della Grazia si diffuse gradualmente in ogni angolo del mondo. Una riguardò Tommaso, l’altra Pietro. È evidente che a quel tempo Egli non era più una carne, bensì un corpo spirituale. Sono parole sconvolgenti!!! Dopo la cattura e la condanna a morte del Maestro, ha detto il papa, i discepoli erano i primi a necessitare di questa pace, poiché erano improvvisamente caduti nello smarrimento e nella paura. Nell’Eucarestia, Gesù Cristo è realmente presente in Corpo, Sangue, Anima e Divinità. Film di testimonianze di esperienze di vita, Vita della Chiesa – Serie di spettacoli di varietà, La Parola quotidiana di Dio: Conoscere Dio, La Parola quotidiana di Dio: Una vita cristiana, Rivelazione della corruzione dell’umanità, Approfondisci il Vangelo e le parole di Dio, Non lasciarsi ingannare dalle macchinazioni di Satana, Dissipare la nebbia per vedere la vera luce, Come distinguere la verità dalle menzogne, EVANGELIUM DES HERABKOMMENS DES KÖNIGREICHS, နိုင်ငံတော်သက်ဆင်းကြွရောက်ခြင်း၏ ဧဝံဂေလိတရားတော်, EVANGELIE VAN DE KOMST VAN HET KONINKRIJK, ข่าวประเสริฐแห่งการเคลื่อนลงสถิตของราชอาณาจักร, Il Signore Gesù mangia il pane e spiega le Scritture dopo la resurrezione, Scarica l’app “La Chiesa di Dio Onnipotente”. Lv 6. Rating. Esse credevano solo nel Dio dei cieli, non in Colui che era stato mandato da Dio, nel Cristo fattoSi carne, né Lo avrebbero accettato. Anche se era stato crocifisso, se aveva camminato nella valle dell’ombra della morte ed era risorto, ogni Suo aspetto era rimasto immutato. Ingresso: la pietra sulla quale è stato deposto il cadavere di Gesù. Ora Gesù Cristo è solamente in Cielo? Tommaso rappresenta un tipo di persona che crede in Dio ma Ne dubita. Questa certezza ci viene dalle testimonianze delle donne e degli uomini che hanno visto Gesù, hanno parlato con lui, mangiato con lui, lo hanno toccato... È importante quindi capire l'attendibilità di … Dopo essere risorto era ancora lo stesso dei giorni precedenti? 1) Il corpo è soggetto a decomposizione. Il prof. Giovanni Ibba, teologo e biblista, terrà due lezioni sul tema della morte e resurrezione di Gesù; la prima il 26 novembre dal titolo: «la risurrezione di Gesù Cristo: aspetti storici». Egli usò questo metodo di indagine cosicché gli uomini riflettessero su di sé e si guardassero dentro: quali sono le prescrizioni del Signore Gesù per gli esseri umani? Giovanni 21:16-17 Gli disse di nuovo, una seconda volta: “Simone di Giovanni, Mi ami?” Egli rispose: “Sì, Signore; Tu sai che Ti voglio bene”. Sarò sempre con voi”. 20,25). Queste tre domande furono una prescrizione e un’esortazione che il Signore Gesù fece a Pietro e a tutte le persone che sarebbero state rese perfette. Così un esito è che gli uomini non dubitarono né della Sua resurrezione dopo la crocifissione né della Sua opera di redenzione dell’umanità. La roccia originaria e l’altare della crocifissione 51. Che fece Gesù Cristo dopo la sua Risurrezione? In fondo ha battuto la morte (è più forte della Juve, missà!) Naturalmente, sarebbe stato anche il giorno in cui il loro scetticismo avrebbe ricevuto un verdetto. Ecco perché, quando Gesù Risorge mostra le sue piaghe perché sono il segno corporeo della sua opera di amore che ha travalicato il tempo e lo spazio. Su queste posizioni si sono soffermati, importanti studiosi come Bultmann ed Ebeling. Quando Egli andò dallo scettico Tommaso, gli permise di toccarGli la mano e disse: “Porgi la mano e mettila nel Mio costato; e non essere incredulo, ma credente”. Non esiste letteratura in merito, sul post resurrezione. Per chi volesse sostenere il sito è possibile disporre un contributo mediante PAYPAL. Per loro, tuttavia, la resurrezione del Signore Gesù fu uno schiaffo in pieno viso, e diede loro anche l’opportunità di scoprire e di riconoscere il proprio scetticismo e di ammettere la propria slealtà, arrivando così a credere davvero nell’esistenza e nella resurrezione del Signore Gesù. Dalla Bibbia possiamo notare che dopo che Gesù venne inchiodato alla croce, il corpo del Signore è stato avvolto in un lenzuolo sottile e la sua tomba è stata chiusa con un masso grande. Graham Simmons, Vita di Gesù dopo la crocifissione, Sperling & Kupfer, p.347,18 euro. 8 Answers. Dopo la deposizione di Gesù nel sepolcro, Maria "rimane sola a tener viva la fiamma della fede, preparandosi ad accogliere l'annuncio gioioso e sorprendente della resurrezione" (Discorso all'Udienza Generale: L'Osservatore Romano, 4 aprile 1996, p. 4). Il Signore Gesù è il Figlio di Dio o è Dio Stesso? ha fatto parecchie cose a pertire da domenica di pasqua quando è risorto: è apparso alla maddalena, poi a due viandanti che camminavano verso Emmaus (ha quasi cenato con essi), e ha fatto parecchio ancora come apparire anche Tommaso (che non ci credeva) dopo essere già apparso agli apostoli, poi è asceso al cielo dopo 40gg. Così si aprì ufficialmente una nuova fase dell’opera nell’Età della Grazia e, da allora in poi, gli uomini che avevano vissuto sotto la legge ne uscirono formalmente ed entrarono in una nuova era, con un nuovo inizio. Il Signore Gesù voleva anche usare l’esempio di Tommaso a mo’ di avvertimento per le generazioni future: anche se credi nel Signore Gesù, non puoi vederLo né toccarLo, ma puoi essere benedetto dalla tua fede sincera e vederLo attraverso di essa; le persone di questo tipo sono benedette. Come fa il Cristo degli ultimi giorni a concludere la vecchia…. Ha camminato per le terre della Palestina, esercitando il ministero politico di rabbi messianista davidico, soprattutto nelle terre della Galilea, ed è stato condannato a morte dai Romani con la complicità della casta sacerdotale ebraica. È registrato in Genesi: “[…] e lo spirito di Dio aleggiava sulla superficie delle acque.” (Genesi 1:2). Questo obiettivo, tuttavia, si può raggiungere soltanto comprendendo a poco a poco l’indole di Dio tramite la ricerca di un cambiamento nella vostra indole. Tuttavia sorprende la risposta che dà Gesù. Answer Save. Così la prima cosa che il Signore Gesù fece dopo la resurrezione fu permettere a tutti di vederLo, di confermare la Sua esistenza e la realtà della Sua resurrezione. Sono grato al Signore, non perché mi ha lasciato qui in terra, ma perché mi ha visitato per tre volte (con il melanoma, l’infarto, e il coronavirus), e lo ha fatto per chiamarmi a seguire i suoi passi. La Sua manifestazione e le Sue parole a Tommaso hanno avuto un profondo effetto sulle generazioni future e hanno un’importanza eterna. 3. che fine ha fatto? Puntualizza che Gesù apparve per quaranta giorni, e che li ammaestrò sul Regno di Dio. Non c’è, in realtà, alcuna risposta definitivamente chiara su che cosa Gesù abbia fatto nel periodo di tempo fra la Sua morte e la Sua risurrezione. Alfine giunse sul monte dell’ascensione, dove il desiderio di seguire Gesù in cielo si fece tanto veemente che il fortunato pellegrino morì in uno slancio di amore. Tra quelle più convincenti c’è il fatto che, dopo la sua risurrezione, Gesù apparve a molte persone in varie occasioni e in luoghi diversi. Tuttavia Egli era risorto dai morti e tornato dal mondo spirituale con la Sua immagine originaria, con la Sua indole originaria e con la conoscenza degli uomini acquisita durante il Suo periodo nella carne, così andò anzitutto a cercare Tommaso per fargli toccare il Suo costato, per permettergli non solo di vedere il Suo corpo spirituale dopo la resurrezione, ma anche di toccarne e di sentirne l’esistenza e di liberarsi completamente dai dubbi. Inoltre, questa azione riportò il Suo rapporto con le persone allo stato in cui era quando Egli aveva operato nella carne, ed Egli fu il Cristo che Si poteva vedere e toccare. Questi passi riferiscono alcune cose che il Signore Gesù fece e disse ai Suoi discepoli dopo la resurrezione. Dopo la resurrezione, il Signore Gesù Si manifestò alle persone che riteneva necessarie, parlò con loro e diede loro delle prescrizioni, accantonando le Sue intenzioni e le Sue aspettative sugli esseri umani. Tuttavia, cosa altro potete vedere riguardo al fatto che Gesù è risorto? 1) Innanzitutto, i Vangeli mostrano che quella di Gesù è una resurrezione completamente diversa da quella degli altri racconti di resurrezione descritti dagli evangelisti (la figlia di Giairo, la vedova di Nain e Lazzaro). Lazzaro è appunto l’ultimo segno, la prova definitiva che Gesù è Colui che afferma di essere. (Atti 17:31). Tommaso era sempre stato scettico e – tranne il Signore Gesù, che gli apparve personalmente con il Suo corpo spirituale e gli permise di toccare i segni dei chiodi – nessuno avrebbe potuto fugare i suoi dubbi e indurlo a liberarsene. Per Lui, l'ascolto del suo insegnamento è più importante delle faccende e delle preoccupazioni domestiche. Gesù viene flagellato e condannato a morte. Anzitutto diamo un’occhiata alle differenze tra il Signore Gesù prima e dopo la resurrezione. C’è qualche differenza tra i dubbi di Tommaso prima e dopo la resurrezione del Signore Gesù? Attraverso la Sua manifestazione, Dio rafforzò la fede di tutti gli uomini e dimostrò al mondo che era Dio Stesso. Questo è uno standard più elevato che, dopo la resurrezione, il Signore Gesù pretese da persone come Pietro, che credono davvero in Cristo e si sforzano di amare il Signore. Nell’apologetica dei secoli scorsi, il sepolcro trovato vu… Giovanni 20:26-29 Otto giorni dopo i Suoi discepoli erano di nuovo in casa, e Tommaso era con loro. Mi ha dato una missione. In tutte le narrazioni degli evangelisti si sottolinea il realismo delle apparizioni, in particolare nella redazione giovannea con l’ostinazione di Tommaso di voler credere solo davanti all’evidenza dei fatti (Gv. La tribolazione sta arrivando, che tipo di persona verrà rapito prima della tribolazione? Durante l’Età della Grazia, l’opera di Dio si rivolse principalmente a due tipi di persone. La parola di Dio ha potere e autorità. La risurrezione costituisce anzitutto la conferma di tutto ciò che Cristo stesso ha fatto e insegnato. Diamo il benvenuto a chi ricerca la manifestazione di Dio! Tutte le verità, anche le più inaccessibili allo spirito umano, trovano la loro giustificazione se, risorgendo, Cristo ha dato la prova definitiva, che aveva promesso, della sua autorità divina. Proprio per questo Gesù vince il duello e con la sua morte annienta il male restituendoci la vita con l'esperienza della resurrezione. LA MORTE Rappresentazione moderna della crocifissione. Passeresti la vita a sforzarti di diffondere questa grandissima visione? Alle donne che vanno al sepolcro appare un angelo: “…perché cercate tra i morti colui che è vivo. Come devo amarLo? Il vangelo di Matteo è più esplicito nei dubbi degli apostoli. Gesù nell’Ascensione salì al Cielo con tutta la sua persona, e ora, nella duplice natura divina e umana, siede alla destra del Padre Onnipotente, cioè nello splendore e nella potenza di Dio, in modo che la sua sacrosanta umanità, assunta nell’unità della persone del Verbo, siede nella gloria e regna in Cielo. Tratto da “L’opera di Dio, l’indole di Dio e Dio Stesso III” in “La Parola appare nella carne”. La fede cristiana, si sa, è basata sulla resurrezione: sul fatto storico che Gesù è morto e risorto. La Bibbia ci dice che, dopo la morte, affronteremo il giudizio (Ebrei 9:27), non una seconda possibilità. che fine ha fatto? Lazzaro è appunto l’ultimo segno, la prova definitiva che Gesù è Colui che afferma di essere. Queste interpretazioni e questi sentimenti riportarono improvvisamente gli uomini a un’epoca in cui avevano creduto in un Dio che non si poteva vedere né toccare. La considereresti la visione migliore e più grande della tua vita di fede in Dio? La manifestazione del Signore Gesù e le Sue parole offrirono una conclusione, e un verdetto sulla fede di coloro che erano pieni di dubbi. Queste parole riportate nella Bibbia, pronunciate dal Signore Gesù quando Si manifestò a Tommaso, sono un grande aiuto per tutti gli uomini nell’Età della Grazia. cosa ha fatto cristo dopo la resurrezione? Update: nn mi compro una bibbia perchè nn credo minimamente a questa "leggenda" (per me lo è)...tuttavia mi piaceva sapere la conclusione... dato che si parla solo di nascita e morte... Answer Save. La parola di Dio ha potere e autorità. Ciò che successe a Tommaso fu un avvertimento e un monito per le generazioni future, cosicché altre persone potessero evitare di essere scettiche come lui e, se lo fossero state, sarebbero sprofondate nell’oscurità. Così la prima cosa che il Signore Gesù fece dopo la resurrezione fu permettere a tutti di vederLo, di confermare la Sua esistenza e la realtà della Sua resurrezione. La manifestazione del Signore Gesù concretizzò la Sua intensa preoccupazione per i Suoi seguaci nella Sua umanità e la passò al Suo corpo spirituale, oppure si potrebbe dire alla Sua divinità. Gesù è sopravvissuto alla crocifissione? Dunque cosa possiamo dedurne? Quando Gesù Risorto apparve la prima volta agli apostoli, Tommaso non era con loro, e al ritorno non volle credere al racconto degli altri. E poi? Copyright © 2020 La Chiesa di Dio Onnipotente. Ringraziamo di cuore quanti volessero fornire un aiuto economico per abbattere i costi di gestione della Corsia. 16 Answers. Se segui Dio ma, come Tommaso, vuoi sempre toccare il costato del Signore e sentire i segni dei chiodi per confermare e verificare l’esistenza di Dio e per fare supposizioni al riguardo, Dio ti abbandonerà. LA MORTE Basilica del santo Sepolcro. Ciò Lo indusse ad accrescere la Propria sollecitudine per i Suoi seguaci. L’opera che Egli svolse con Tommaso fu avvertire le persone di non essere scettiche, bensì di limitarsi a credere. 8 years ago. Queste parole, queste azioni, non erano cose che il Signore Gesù voleva dire e fare soltanto dopo essere risorto, ma anche prima di essere crocifisso. La Sua sincerità verso gli uomini? Questo passo troverà un parallelo in una redazione tarda (quella di Luca), ma che sottolineerà come Gesù cambiò volutamente forma. La parola di Dio ha potere e autorità. ),all'eta' di 33 anni,che fine ha fatto? Gesù venne a porte chiuse, e Si presentò in mezzo a loro e disse: “Pace a voi!” Poi disse a Tommaso: “Porgi qua il dito e guarda le Mie mani; porgi la mano e mettila nel Mio costato; e non essere incredulo, ma credente”. La terza obiezione del prof. Ehrman è che la resurrezione dai morti di Gesù da parte di Dio è un’affermazione teologica e non può essere storica, poiché «gli storici possono stabilire solo quello che probabilmente è accaduto in passato, e per definizione, un miracolo è l’evento meno probabile. Diresti che la manifestazione del Signore Gesù dopo la resurrezione ebbe una certa importanza? Generalmente, i corpi spirituali non si possono vedere né toccare e, dopo la resurrezione, l’opera intrapresa dal Signore Gesù era già stata completata. Un un amore così grande che ama fino al sacrificio e che perdona totalmente annienta il male e fa vincere la vita. Affinché Tommaso prendesse atto e credesse nell’esistenza del Signore Gesù e ammettesse che Egli era davvero il Dio incarnato, Gesù gli consentì di allungare la mano e di toccarGli il costato. Dopodiché, dal Vangelo sappiamo che nel tempo tra la Resurrezione e l’Ascensione, Gesù diede agli apostoli la facoltà di rimettere i peccati (Gv 20, 21-23) e la missione di predicare il Vangelo a tutte le creature confermando la parola con i prodigi (Mr 16, 15-19). Sebbene ora Egli avesse i segni dei chiodi sul corpo, e fosse risorto e uscito dal sepolcro, la Sua indole, la Sua comprensione degli uomini e le Sue intenzioni verso di loro non erano cambiate minimamente. Qual è la sostanza dell’incarnazione? La resurrezione di Gesù. cosa ha fatto cristo dopo la resurrezione? Fu soltanto che Pietro ricevette la benedizione di fungere da rappresentante di questo tipo di persone, di ricevere questa domanda dalla bocca del Signore Gesù. Ma la profezia ha un adempimento più grande, è per il futuro, altrimenti l’apostolo Giovanni non avrebbe scritto, nel 96 D.C., nell’Apocalisse, e quindi 26 anni dopo la distruzione del tempio, che “la visione è ancora per il tempo fissato”. Al primo appartenevano coloro che credevano in Lui e Lo seguivano, che osservavano i Suoi comandamenti, che erano in grado di portare la croce e di restare fedeli alla via dell’Età della Grazia. 3. ESEMPIO: S. Bernardino da Siena racconta che un pio pellegrino volle visitare i luoghi della Palestina santificati dalla presenza del Verbo incarnato. Un altro esito è che la Sua manifestazione agli uomini dopo la resurrezione e la possibilità di vederLo e di toccarLo ancorarono saldamente l’umanità all’Età della Grazia. RIFLETTO: Prima di ascendere al Cielo, Gesù disse che andava a prepararci il posto che possederemo per sempre se ora siamo uniti a Lui con la fede nella sua parola e con la carità. Invero, dopo la resurrezione Gesù è salito in cielo, a lui appartiene il regno dei cieli. Perché il Signore Gesù Si è incarnato per operare negli ultimi giorni? Amo il Signore? Quelle profezie riguardavano altri tempi, i nostri. Perché è così vitale per l’umanità? Ciò dimostrerebbe come i primi discepoli non avessero un atteggiamento da esaltati, cercando invece una risposta razionale alla propria meraviglia ed incredulità. Gesù non è qui, è risorto e vi attende in Galilea…”. ),all'eta' di 33 anni,che fine ha fatto? Una volta apparve a più di 500 discepoli. Dalla Bibbia possiamo notare che dopo che Gesù venne inchiodato alla croce, il corpo del Signore è stato avvolto in un lenzuolo sottile e la sua tomba è stata chiusa con un masso grande. Quanto la morte fosse una cesura invalicabile per i Giudei e come la risurrezione di Gesù fosse un evento inaspettato per i discepoli, fu mostrato non solo dal fatto che i discepoli non crederono alle donne (Lc 24,11.21-24), ma anche dalla reazione di Tommaso, che fu assente al primo incontro (Gv 20,24s). Gesù gli disse: “Pasci le Mie pecore”. Quindi è tornato in vita. In seguito Gesù apparve ai discepoli intenti alla pesca sul lago di Thiberiade (Gv 21, 1-14); poi sopra un monte della Galilea (Mt 28, 16-20) e molte altre volte, parlando del Regno di Dio e dando prove della sua risurrezione (At 1, 3). 29. e, mi risulterebbe strano, se fosse di nuovo morto. Ora Gesù Cristo non è solamente in Cielo, ma come Dio è in ogni luogo, e come Dio e uomo è in Cielo e nel Santissimo Sacramento dell’altare. 1. Non c’è, in realtà, alcuna risposta definitivamente chiara su che cosa Gesù abbia fatto nel periodo di tempo fra la Sua morte e la Sua risurrezione. Gesù, “miracolo” Mel Gibson, dopo la Passione, la Resurrezione di Redazione Blitz Pubblicato il 3 Novembre 2016 6:33 | Ultimo aggiornamento: 17 Aprile 2020 13:41 Quanto all’intensa preoccupazione di Dio per gli esseri umani, la percepirete gradualmente e ne avrete un assaggio nel corso delle vostre esperienze. Se fossi Tommaso o Pietro a quel tempo, e nella tua vita ti imbattessi in quest’unica cosa così significativa, che tipo di effetto avrebbe su di te? Così dice la lettera agli Ebrei (10, 5), dando voce a Gesù: «Tu un corpo mi hai preparato allora ho detto ecco io vengo». Ma essi gridarono più forte: «Crocifiggilo!». Gesù Cristo, dopo la sua Risurrezione, rimase in terra quaranta giorni; poi salì al cielo, dove siede alla destra di Dio Padre onnipotente. Dai vangeli: dopo la resurrezione, nessuno riconosce Gesù. Pur non rimproverando severamente Tommaso e non esprimendo verbalmente alcun giudizio chiaro su di lui, il Signore Gesù, attraverso le azioni pratiche, lo informò che riusciva a capirlo, mostrando anche il Proprio atteggiamento e la Propria risolutezza verso gli uomini di quel tipo.

Angelo Lucio Dalla, Respect Bts Traduzione, Non Funziona Outlook, Create Lineup Soccer, Studio Interior Design, Mangraviti Fifa 20, Basket Brescia Diretta, Meteo 19 Settembre 2020,